Come nasce un premio eno-letterario

Era il 2016 quando durante la manifestazione “Benvenuto Vermentino” la Camera di Commercio di Sassari, già Ente accreditato per il supporto alle attività produttive, ebbe un’intuizione: e se si istituisse un premio eno-letterario come elemento identitario e valore aggiuntivo alla filiera vitivinicola?… Un’iniziativa nuova per valorizzare e promuovere le imprese di settore e l’omonimo vitigno mediante la forma narrativa.

L’Ente camerale con il partenariato dei Comuni di Olbia e di Castelnuovo Magra, promotori anch’essi dell’evento “Benvenuto Vermentino”, ha così portato avanti questa intuizione rafforzando l’intesa con i Partner e coinvolgendo i Consorzi di Tutela, con l’obiettivo condiviso di promozione del Territorio e delle sue eccellenze.

Dopo le titubanze iniziali dei primi briefing, il coraggio e la determinazione hanno prevalso e così a poco a poco la semplice idea ha preso forma ed è nato un concorso unico nel suo genere: il Premio eno-letterario “Vermentino”.

La realizzazione dell’edizione lancio con la partecipazione della scrittrice internazionale Simonetta Agnello Hornby ha decretato la sua presenza nel ventaglio dei concorsi nazionali, presenza che si è sempre più consolidata nelle successive edizioni. Ora è il Premio a far parlare di sé in piena autonomia: è il Premio che racconta, narra, emoziona, che testimonia con i romanzi e i racconti candidati storie di vite, di lavori tramandati di padre in figlio, di terreni coltivati, di imprese che producono, diventando al tempo stesso per Case Editrici e scrittori non più l’appuntamento scoperto, ma quello “atteso”. 
Questo è il Premio nazionale eno-letterario “Vermentino”: un connubio di territori, di produzioni, di lavori, di passioni e intrecci tra letteratura e mondo vitivinicolo.

Per prendere parte alla sesta edizione hai tempo sino al 30 giugno 2022.

Condividi sui social

Categorie più visualizzate