Claudio Alvigini

Nato in Svizzera, ha vissuto a Palermo, Pozzuoli e Roma. A Pozzuoli, giovanissimo, inizia la sua carriera aeronautica che proseguirà a Roma come pilota civile dell’Alitalia. È stato per lunghi anni comandante di Boeing 747. Trascorre l’adolescenza a Palermo e a quegli anni risalgono le sue prime prove letterarie. Vive oggi a Lisbona. Ha pubblicato: L’inconcepibile esercizio, in “Il sogno della farfalla” (rivista di psicoterapia e psichiatria), anno VI, n° 2, 1997, saggio in cui sono contenute le riflessioni fatte in più di 30 anni di attività sul rapporto dell’uomo con il volo. E le raccolte di poesie: Visita in città, Nuove Edizioni Romane, Roma 1998; La casa col terrazzo, Edizioni La camera verde, Roma 2002; Ulàn Batòr, Edizioni Helicon, Arezzo 2005; Trafficante di colori, Edizioni LietoColle, Como 2007; Il principio di non contraddizione, Manni editore, Lecce 2012. Ha vinto numerosi premi letterari, fra i quali il David di Michelangelo 2005, il premio Alpi Apuane poesia inedita 2007, i il “Fiorino d’oro” al PREMIO FIRENZE 2008 con il racconto “Cinque missioni” e il premio letterario internazionale MERANO EUROPA 2013, X edizione poesia edita.

Ha partecipato con

Categorie più visualizzate