Il Bacchino ubriaco e altre storie

Autore: Gaetano Gaziano
Casa editrice: ExCogita
Edizione del premio: Edizione 2021
Premi ottenuti: Menzione Speciale
Come si legge nella prefazione: “Il libro di Gaetano Gaziano che vi accingete a leggere non contiene un saggio di enologia, ma diciotto godibili racconti in cui il vino fa da comune filo conduttore. Un pretesto, questo, che consente all’autore di intrattenere i lettori con storie che echeggiano un residuo piacevole di oralità” (dalla presentazione di Matteo Collura).
L’opera di Gaziano è un excursus nella storia del vino da Noè che, come racconta la Bibbia, fu il primo uomo a piantare una vigna e ad ubriacarsi, fino ai giorni nostri, attraversando le vicende di personaggi ora mitologici come Ulisse ed Enea, ora storici come i pittori Giorgione, Caravaggio e Goya, o scrittori come Maupassant, Sciascia e Stendhal. Ed essendo l’autore un appassionato di musica lirica, un melomane, non potevano mancare racconti dal contenuto musicale. Sono tre: “La verità di Don Giovanni”, “Libiam nei lieti calici” e “Viva il vino che è sincero”.
Gaziano – citando sempre la prefazione del libro – è un narratore che si diverte nell’inventare o riscrivere racconti e favole. E questo suo piacere specularmente trasmette in chi legge.

 

Motivazione menzione

Per aver rievocato, attraverso una serie di racconti che attraversano numerosi secoli di Storia, episodi e aneddoti che rivelano il ruolo importante rivestito dal vino come fedele compagno delle vicende umane, in un suggestivo catalogo di avvenimenti e personaggi arricchito da puntuali riferimenti artistici, letterari e musicali.

La Giuria

Condividi sui social

Altri libri che potrebbero interessarti

Categorie più visualizzate