Il profumo del mosto e dei ricordi

Autore: Alessia Coppola
Casa editrice: Newton Compton
Edizione del premio: Edizione 2018
Premi ottenuti: Vincitore

Ogni famiglia ha i suoi segreti.
I legami familiari non si spezzano mai.

Lavinia vive a Firenze, dove studia e lavora come restauratrice. Quando un telegramma le annuncia la morte del nonno, che non ha mai conosciuto, sarà proprio lei a partire per la Puglia per valutare l’eredità ricevuta. Al suo arrivo trova un’antica masseria da ristrutturare, terre e vigneti in stato di abbandono, ma trova anche una grande famiglia pronta ad accoglierla.
Abituata alla città, Lavinia si sente quasi a disagio in quell’ambiente rustico, e mal sopporta le premure e l’affetto che tutti le riservano, convinti che lei sia lì per risollevare le sorti della tenuta. E invece Lavinia è pronta a venderla, anche se non ha il coraggio di confessarlo. Quel viaggio in una terra sconosciuta, selvaggia e vigorosa, ha però in serbo delle sorprese.
Alessandro, il giovane agronomo che lavorava a fianco del nonno, le farà conoscere ogni angolo della proprietà, la guiderà alla scoperta delle sue radici, narrandole storie che nessuno le ha mai raccontato. Ripercorrere insieme a lui quel passato, avvolto nel mistero e capace di risvegliare tanti ricordi, le farà cambiare idea su molte cose…

Un’eredità inattesa

Un viaggio alla scoperta di legami familiari sconosciuti
Un amore capace di vincere le ombre del passato

 

Motivazione premio

Alessia Coppola, dalla scrittura essenziale e incisiva, riesce a descrivere con chiarezza ed efficacia i suoi personaggi. Racconta circostanze con  veritiera determinazione, tanto da far apparire credibile l’inverosimile. Usa un linguaggio romantico che sa circostanziare con aneddoti ed eventi, che sanno coinvolgere e trascinare in una interminabile lettura che si scopre magica. Con brillante lucidità narra il viaggio di un personaggio scaraventato in una sconosciuta terra d’origine, a scoprire radici, storie manipolate e rimosse; un racconto che è, prima di tutto, un viaggio emozionale. Una ricostruzione di relazioni affettive ignorate; banalmente rievocate da racconti incerti e forse devianti, che si trasformano in profonde e tormentate riflessioni. Si parte da sicurezze inamovibili, dove tutto era chiaro: una madre e gli studi da completare. Ma inconsapevolmente tutto cambia, il personaggio viene travolto in storie di famiglia impensate ed imprevedibili. Avvenimenti che si dipanano e rasentano l’incerto, il poco chiaro; storie che travolgono e spiazzano come l’ebbrezza. Un richiamo ad un  passato inaspettato che porta a scoprire rapporti ancestrali che sanno di inconfessato, fino ad essere coinvolti in una travolgente e vera storia, quella dell’amore.
Una avvincente storia di terra, mosto, vini e amore.

La Giuria

Condividi sui social

Altri libri che potrebbero interessarti

Categorie più visualizzate