Un sogno in Borgogna

Casa editrice: Bertani&C
Edizione del premio: Edizione 2021
Premi ottenuti: Menzione Speciale
La Borgogna, per Massimo Castellani, è un po’ come l’Isola che non c’è per James Matthew Barrie. Quando ne è lontano, ogni tanto ha paura, per come la racconta lui, di essersela inventata, e quindi che possa non esistere davvero, o essere diventata qualcosa di diverso, o addirittura essere scomparsa all’improvviso.
Per questo deve correre là appena può, a verificare l’esistenza e rimisurarne il fascino: solo così riuscirà poi a starne lontano per qualche mese. Naturalmente per parlarne, riparlarne, scriverne e raccontarla ancora.
In questo romanzo c’è un uomo, che gli somiglia molto, che s’innamora finalmente della donna giusta e organizza un viaggio indimenticabile insieme a lei.
Tra le vigne della Borgogna. Se lei comprenderà, accetterà e condividerà il suo amore per quella terra – odori, sapori, suoni, aria, acqua, terra, energia, persone – lui sarà suo per sempre.

 

Motivazione menzione

Per aver saputo descrivere con grande maestria la crescita parallela della conoscenza di un territorio magico per i cultori del vino, come è senza alcun dubbio la Borgogna, e della temperatura emotiva di una travolgente passione amorosa che proprio in quel piccolo e suggestivo lembo di terra d’Oltralpe ha trovato lo scenario ideale.

La Giuria

Condividi sui social

Altri libri che potrebbero interessarti

Categorie più visualizzate